Incentivi rottamazione

Incentivi auto 2021: tutto sul bonus rottamazione auto

Gli incentivi rottamazione sono stati introdotti ormai da diversi anni per consentire di rinnovare il parco auto italiano, abbassare i livelli di inquinamento causati dalle emissioni delle auto e incentivare i cittadini all’acquisto di veicoli nuovi e meno inquinanti.
Dopo aver ottenuto un ottimo riscontro nel 2020, gli incentivi statali rottamazione auto sono stati confermati anche dalla Legge di Bilancio 2021.
Per sostenere il mercato automotive, in questi ultimi mesi il Governo ha voluto stanziare ulteriori risorse grazie agli incentivi auto 2021.
Con la conferma degli ecoincentivi auto rottamazione, dal 28 settembre 2021 è stata annunciata una nuova tranche di bonus per chi rottama una vecchia auto a favore dell’acquisto di un veicolo nuovo ed ecologico.
Vediamo nel dettaglio come funziona la rottamazione auto, quali sono gli incentivi rottamazione auto 2021 e come richiederli.

Incentivi auto 2021: tutte le date da conoscere

L’eco bonus rottamazione auto è pari a 100 milioni di euro per l’acquisto di veicoli a basse emissioni entro il 31 dicembre 2021.
In particolare, le nuove risorse riguardano:

  • veicoli commerciali di categoria N1 o M1 speciali (anche veicoli elettrici)
  • veicoli M1
  • motocicli L1

Gli incentivi vengono ripartiti come di seguito:

  • 65 milioni di euro per l’acquisto di veicoli M1 compresi nella fascia di emissione 0-60 g/km CO2
  • 10 milioni di euro per i veicoli M1 compresi nella fascia 61-135 g/km CO2
  • 5 milioni di euro destinati all’acquisto di veicoli di categoria M1 usati con emissioni comprese tra 0-160 g/km CO2
  • 20 milioni per l’acquisto di veicoli commerciali di categoria N1 o M1 speciali (di cui euro 15 milioni riservati ai veicoli elettrici)

Novità incentivi auto 2021

Le novità degli incentivi rottamazione auto 2021 sono numerose. Con l’aggiornamento del 15 ottobre 2021 e il rifinanziamento degli incentivi auto 2021 per altri 100 milioni di euro, i cittadini che acquisteranno un’auto nuova entro il 31 dicembre 2021 usufruiranno di uno sconto rottamazione. L’Ecobonus riguarda pertanto l’acquisto di veicoli nuovi a basse emissioni relativi sia alle categorie dei veicoli M1 e dei motocicli L1 sia alla nuova categoria dei veicoli commerciali leggeri N1 e M1 speciali. Sono stati inoltre previsti degli incentivi per le auto benzina e diesel con emissioni da 61 a 135 g/km di CO2 e per le auto usate.

Cosa prevede il bonus rottamazione auto 2021

Quali sono gli incentivi per chi rottama l’auto?

Nel dettaglio, il Governo ha previsto un eco bonus molto vantaggioso per tutti i cittadini che, entro il 31 dicembre 2021, decideranno di rottamare il proprio veicolo e acquistare una nuova auto.
Lo sconto per l’acquisto delle auto nuove o bonus rottamazione è valido solo per alcune tipologie di veicoli ed è spendibile solo se si acquista un’auto con un prezzo di listino di fabbrica inferiore ai 61.000 € IVA inclusa.
Per accedere al bonus, che si scelga o meno di rottamare un’auto usata, il nuovo acquisto deve rispondere a specifici requisiti.

  • Per acquistare un veicolo nuovo con il bonus rottamazione auto, e ottenere un incentivo pari a 4.000 €, il nuovo veicolo dovrà essere caratterizzato da emissioni comprese tra 0 a 20 g/km.
  • Lo sconto aumenta fino ai 6.000 € se si decide di rottamare un’auto compresa nelle categorie Euro 1,2,3 e 4.
  • Per chi acquista un veicolo con emissioni inferiori o uguali a 70 g/km, e con un prezzo che non superi i 61.000 € iva inclusa, il bonus sarà pari a 1.500 € cui va aggiunto un ulteriore incentivo se si rottama un veicolo fino a Euro 4.

Il bonus rottamazione 2021 è spendibile solo per l’acquisto di un nuovo veicolo destinato al trasporto delle persone, con al massimo otto posti a sedere oltre al conducente.
Inoltre il veicolo rottamato dovrà essere della stessa categoria di quello acquistato, immatricolato da almeno 10 anni e intestato da almeno 12 mesi all’acquirente o a un familiare convivente.

Chi può richiedere il bonus rottamazione auto 2021?

Gli ecoincentivi auto rottamazione 2021 possono essere richiesti da tutti e non sono previste particolari restrizioni.
Per il bonus rottamazione green (o bonus mobilità), invece, è previsto un numero limitato di domande in quanto il Decreto Legge ha stanziato solo 255 milioni di euro complessivi così suddivisi:

  • 5 milioni di euro per i veicoli rottamati nel 2019
  • 125 milioni di euro per le auto rottamate nel 2020
  • i restanti per i veicoli rottamati nel 2021.

Quali sono gli incentivi per chi rottama l’auto?

Il bonus rottamazione auto, che verrà riconosciuto al momento dell’acquisto, viene erogato sotto forma di sconto rottamazione fino a € 10.000 su tutte le auto nuove con emissioni di CO2 fino a 135 g/km.

Incentivi auto 2021: quali auto si possono acquistare?

Quali sono le auto che possono usufruire degli ecoincentivi 2021?
Si possono acquistare auto ibride ed elettriche con valori di emissioni inferiori a 60 g/km di CO2 o diesel e benzina Euro 6 con emissioni fino a 135 g/km.

Incentivi auto elettriche e ibride

Possono usufruire degli incentivi auto rottamazione le auto elettriche e ibride con valori di emissioni inferiori a 60 g/km di CO2.
Per ottenere il bonus sull’acquisto di un’auto nuova si potrà scegliere un veicolo di categoria M1 con emissioni di CO2 da 0 a 60 g/km avente un prezzo inferiore a 50.000 euro (IVA esclusa).

Incentivi auto diesel e benzina

Gli incentivi valgono anche per auto diesel e benzina? Sì, oltre agli incentivi auto 2021 per le auto elettriche e ibride sono stati stanziati fondi per l’acquisto di vetture a motore diesel e benzina Euro 6 con emissioni comprese tra 61 e 135 g/Km e un prezzo di listino inferiore a € 40.000 (IVA esclusa).

Incentivi rottamazione auto usate

È stata prevista un’agevolazione statale anche per l’acquisto di auto usate.
Gli incentivi per le auto usate sono destinati solo alle persone fisiche. In particolare possono richiedere un bonus i cittadini che acquisteranno un veicolo usato di classe Euro non inferiore a 6, con un prezzo medio di mercato non superiore a 25.000 euro e con emissioni comprese tra 0-160 g/km CO2.
In questo caso però, contestualmente al nuovo acquisto, il contributo viene riconosciuto solo con rottamazione di un veicolo immatricolato da almeno 10 anni e intestato da almeno 12 mesi all’acquirente o a uno dei familiari conviventi.

Incentivi auto senza rottamazione

In caso di mancata rottamazione dell’auto è comunque possibile godere degli incentivi senza rottamazione. In tal caso lo sconto applicato sul prezzo finale sarà valido soltanto per quelle vetture rientranti nelle fasce di emissione da 0 a 20 g/Km e da 21 a 60 g/Km, ossia esclusivamente le auto elettriche e ibride.
Per le prime gli incentivi saranno pari a 4.000 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) dealer mentre per le seconde saranno pari a 1.500 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) dealer.

Quali auto rientrano nell’Ecobonus 2021?

Ecco alcuni modelli di auto che rientrano negli incentivi rottamazione: Fiat Panda, Ford Fiesta, Hyundai Kona, Lancia Ypsilon e Toyota Yaris.

Bonus rottamazione auto usata: chi può richiederlo?

Dal 28 settembre fino al 31 dicembre 2021, i concessionari (quindi non i privati cittadini) potranno inserire le prenotazioni degli incentivi statali stanziati per l’acquisto di veicoli M1 usati a basse emissioni.
Per ottenere il bonus rottamazione auto 2021 i concessionari dovranno accedere sulla piattaforma dedicata ecobonus.mise.gov.it per richiedere gli incentivi per rottamare l’auto. In seguito si avranno 180 giorni per confermare la prenotazione.

Rottamazione e demolizione del proprio veicolo: a chi rivolgersi?

È possibile effettuare la demolizione del proprio veicolo affidandovi allo stesso concessionario dove acquisterete l’auto nuova oppure rivolgendovi a un’azienda autorizzata alla rottamazione auto. Una volta presentati i documenti necessari per la rottamazione, all’acquirente verrà rilasciato il certificato di rottamazione e si procederà alla cancellazione dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico).